A meno che la tua dieta non ti sia stata elaborata da un serio e preparato professionista, è matematico che almeno uno di questi errori lo hai commesso.

 

5: Non aver correttamente valutato indicazioni e controindicazioni

Una delle cose più ridicole da leggere, ed al tempo stesso tra le più pericolose, è la superficialità con la quale molte persone affermano di “seguire la chetogenica come stile di vita”.

Esistono delle indicazioni ed esistono delle controindicazioni, e senza averle attentamente valutate ed essersi accertati della presenza di indicazioni e della contemporanea assenza di controindicazioni, intraprendere una dieta chetogenica , che è volutamente sbilanciata (rinunciando volontariamente e senza motivo o necessità alla frutta, alle verdure amidacee come patate e carote, oppure ai legumi o alle castagne, ed essere costretti ad integrare minerali e vitamine)  , è una mossa davvero poco intelligente ed un “pessimo stile di pensiero”

 

4: Non aver identificato il tipo di protocollo chetogenico da seguire e la relativa integrazione, al fine di arrivare all’obbiettivo desiderato

Eh si! Non esiste una sola dieta chetogenica, ma esistono vari protocolli chetogenici, tutti con lo scopo di forzare l’organismo ad “entrare in chetosi” per mezzo della Chetogensi, ovvero la produzione di corpi chetonici (partendo da acidi grassi di deposito oppure introdotti con l’alimentazione). Ogni protocollo, si differenziano a seconda del Rapporto Chetogenico KR, ha come effetto una diversa chetonemia. A diversi valori di chetonemia si associano diversi effetti terapeutici, quando si utilizzano le diete chetogeniche a fini terapeutici. La chetonemia , ma anche e soprattutto la chetonuria, sono di secondaria importanza in un “semplice” dimagrimento.

 

3: Non bilanciare correttamente tutti i pasti

Spesso si legge che a fine giornata mancano grassi, o mancano carboidrati, o mancano proteine, oppure che uno dei macronutrienti è stato assunto in misura eccessiva. Il protocollo chetogenico corretto NON origina differenze, perchè ogni singolo pasto è correttamente bilanciato a seconda del tipo di protocollo utilizzato. Spesso succede perchè si domanda se si può mangiare un determinato alimento, ed a risposta affermativa lo si mangia senza neanche sapere i suoi valori.

 

2: Utilizzare le app “commerciali” e non professionali

Purtoppo molte app si basano su tabelle nutrizionali americane, dove le fibre sono quantificate all’interno dei carboidrati, e vanno sottratte. Ma poi si tende a sottrarle anche da tabelle nutrizionali europee, dove invece sono già scomposte. 

Purtroppo molte app suddividono percentualmente le calorie giornaliere invece dei grammi di macronutrienti, e questo NON vi farà seguire un protocollo chetogenico corretto, che si basa sui grammi, e vi farà seguire una dieta chetogenica indistinta e senza razionale.

1: Non farsi seguire da un nutrizionista esperto in chetogenica

In assoluto il peggiore errore che si possa commettere, secondo solo a quello di seguire le indicazioni di siti commerciali, guru nutrizionali, venditori multilevel, o gruppi facebook, dove tutti sono esperti di tutto, e ti diranno cosa-come-quanto mangiare/bere senza sapere nulla di te, del motivo della tua dieta, dei tuoi livelli di attività fisica. La chetogenica, come tutte le diete, è uno strumento che, per funzionare bene, deve essere gestito da mani esperte(oltre che autorizzate dalla legge a farlo). Non si può improvvisare una dieta chetogenica “fai da te”. Il rischio di fare danni è altissimo. Si passerebbe dall’avere importanti benefici (diminuzione della pressione arteriosa e del colesterolo, ad esempio) al fare male al proprio organismo. Quindi, è fondamentale sottoporsi a una visita approfondita da parte di uno specialista, che prenda in considerazione tutte le possibili variabili: problemi di salute, uso di farmaci o integratori, stile di vita, componente genetica. Non siamo tutti uguali ed è impensabile poter trattare tutte le persone con lo stesso approccio.

 

Che ne pensi?

Questo sito fa uso di cookie, anche di terze parti
Proseguendo nella navigazione acconsenti all'uso di tali cookie. Leggi le nostre Cookies Policy e Privacy Policy