๐‘†๐‘Ž๐‘๐‘๐‘–๐‘Ž๐‘š๐‘œ ๐‘ก๐‘ข๐‘ก๐‘ก๐‘– ๐‘โ„Ž๐‘’ ๐‘™๐‘’ ๐‘๐‘’๐‘Ÿ๐‘ ๐‘œ๐‘›๐‘’ ๐‘Ž๐‘›๐‘ง๐‘–๐‘Ž๐‘›๐‘’ ๐‘’ ๐‘“๐‘Ÿ๐‘Ž๐‘”๐‘–๐‘™๐‘– ๐‘ ๐‘œ๐‘›๐‘œ ๐‘๐‘–๐‘ขฬ€ ๐‘Ž ๐‘Ÿ๐‘–๐‘ ๐‘โ„Ž๐‘–๐‘œ ๐‘‘๐‘– ๐‘ ๐‘ฃ๐‘–๐‘™๐‘ข๐‘๐‘๐‘Ž๐‘Ÿ๐‘’ ๐‘ข๐‘› ๐ถ๐‘œ๐‘ฃ๐‘–๐‘‘ ๐‘”๐‘Ÿ๐‘Ž๐‘ฃ๐‘’ ๐‘’ ๐‘ ๐‘Ž๐‘๐‘๐‘–๐‘Ž๐‘š๐‘œ ๐‘Ž๐‘›๐‘โ„Ž๐‘’ ๐‘–๐‘™ ๐‘๐‘’๐‘Ÿ๐‘โ„Ž๐‘’ฬ. ๐ฟ๐‘Ž ๐‘‘๐‘œ๐‘š๐‘Ž๐‘›๐‘‘๐‘Ž ๐‘โ„Ž๐‘’ ๐‘“๐‘–๐‘›๐‘œ๐‘Ÿ๐‘Ž ๐‘›๐‘œ๐‘› โ„Ž๐‘Ž ๐‘Ž๐‘›๐‘๐‘œ๐‘Ÿ๐‘Ž ๐‘ก๐‘Ÿ๐‘œ๐‘ฃ๐‘Ž๐‘ก๐‘œ ๐‘ข๐‘›๐‘Ž ๐‘Ÿ๐‘–๐‘ ๐‘๐‘œ๐‘ ๐‘ก๐‘Ž ๐‘ ๐‘œ๐‘‘๐‘‘๐‘–๐‘ ๐‘“๐‘Ž๐‘๐‘’๐‘›๐‘ก๐‘’ ๐‘’ฬ€ ๐‘๐‘’๐‘Ÿ๐‘โ„Ž๐‘’ฬ ๐‘™๐‘’ ๐‘“๐‘œ๐‘Ÿ๐‘š๐‘’ ๐‘”๐‘Ÿ๐‘Ž๐‘ฃ๐‘– ๐‘‘๐‘– ๐ถ๐‘œ๐‘ฃ๐‘–๐‘‘ ๐‘๐‘œ๐‘ ๐‘ ๐‘œ๐‘›๐‘œ ๐‘๐‘œ๐‘™๐‘๐‘–๐‘Ÿ๐‘’ ๐‘Ž๐‘›๐‘โ„Ž๐‘’ ๐‘๐‘’๐‘Ÿ๐‘ ๐‘œ๐‘›๐‘’ ๐‘”๐‘–๐‘œ๐‘ฃ๐‘Ž๐‘›๐‘– ๐‘’ ๐‘–๐‘› ๐‘๐‘ข๐‘œ๐‘›๐‘Ž ๐‘ ๐‘Ž๐‘™๐‘ข๐‘ก๐‘’. ๐‘†๐‘œ๐‘›๐‘œ ๐‘ ๐‘ก๐‘Ž๐‘ก๐‘– ๐‘’๐‘ฃ๐‘œ๐‘๐‘Ž๐‘ก๐‘– ๐‘“๐‘Ž๐‘ก๐‘ก๐‘œ๐‘Ÿ๐‘– ๐‘”๐‘’๐‘›๐‘’๐‘ก๐‘–๐‘๐‘–, ๐‘š๐‘Ž ๐‘๐‘œ๐‘› ๐‘ ๐‘๐‘Ž๐‘Ÿ๐‘ ๐‘Ž ๐‘๐‘œ๐‘›๐‘ฃ๐‘–๐‘›๐‘ง๐‘–๐‘œ๐‘›๐‘’. ๐ธโ€™ ๐‘’๐‘ฃ๐‘–๐‘‘๐‘’๐‘›๐‘ก๐‘’ ๐‘โ„Ž๐‘’ ๐‘๐‘œ๐‘ก๐‘’๐‘Ÿ๐‘’ ๐‘–๐‘› ๐‘ž๐‘ข๐‘Ž๐‘™๐‘โ„Ž๐‘’ ๐‘š๐‘œ๐‘‘๐‘œ ๐‘๐‘Ÿ๐‘’๐‘ฃ๐‘’๐‘‘๐‘’๐‘Ÿ๐‘’ ๐‘–๐‘™ ๐‘Ÿ๐‘–๐‘ ๐‘โ„Ž๐‘–๐‘œ ๐ถ๐‘œ๐‘ฃ๐‘–๐‘‘ ๐‘”๐‘Ÿ๐‘Ž๐‘ฃ๐‘’ ๐‘ ๐‘ข๐‘™๐‘™๐‘Ž ๐‘๐‘Ž๐‘ ๐‘’, ๐‘›๐‘œ๐‘› ๐‘‘๐‘’๐‘™๐‘™โ€™๐‘’๐‘ก๐‘Žฬ€, ๐‘š๐‘Ž ๐‘‘๐‘– ๐‘ข๐‘› ๐‘ก๐‘’๐‘ ๐‘ก ๐‘“๐‘Ž๐‘๐‘–๐‘™๐‘š๐‘’๐‘›๐‘ก๐‘’ ๐‘’๐‘ ๐‘’๐‘”๐‘ข๐‘–๐‘๐‘–๐‘™๐‘’ ๐‘–๐‘› ๐‘ž๐‘ข๐‘Ž๐‘™๐‘ข๐‘›๐‘ž๐‘ข๐‘’ ๐‘™๐‘Ž๐‘๐‘œ๐‘Ÿ๐‘Ž๐‘ก๐‘œ๐‘Ÿ๐‘–๐‘œ, ๐‘๐‘– ๐‘œ๐‘“๐‘“๐‘Ÿ๐‘–๐‘Ÿ๐‘’๐‘๐‘๐‘’ ๐‘ข๐‘›๐‘Ž ๐‘๐‘Ž๐‘๐‘Ž๐‘๐‘–๐‘ก๐‘Žฬ€ ๐‘‘๐‘– ๐‘–๐‘›๐‘ก๐‘’๐‘Ÿ๐‘ฃ๐‘’๐‘›๐‘ก๐‘œ ๐‘๐‘Ÿ๐‘’๐‘๐‘œ๐‘๐‘’ ๐‘ ๐‘ก๐‘Ÿ๐‘Ž๐‘œ๐‘Ÿ๐‘‘๐‘–๐‘›๐‘Ž๐‘Ÿ๐‘–๐‘Ž. ๐‘ˆ๐‘›๐‘Ž ๐‘๐‘Ÿ๐‘–๐‘š๐‘Ž ๐‘Ÿ๐‘–๐‘ ๐‘๐‘œ๐‘ ๐‘ก๐‘Ž ๐‘Ž ๐‘ž๐‘ข๐‘’๐‘ ๐‘ก๐‘Ž ๐‘‘๐‘œ๐‘š๐‘Ž๐‘›๐‘‘๐‘Ž ๐‘ฃ๐‘–๐‘’๐‘›๐‘’ ๐‘‘๐‘Ž ๐‘ข๐‘› ๐‘–๐‘›๐‘๐‘Ÿ๐‘’๐‘‘๐‘–๐‘๐‘–๐‘™๐‘’ ๐‘™๐‘Ž๐‘ฃ๐‘œ๐‘Ÿ๐‘œ ๐‘‘๐‘– ๐‘Ÿ๐‘–๐‘๐‘’๐‘Ÿ๐‘๐‘Ž ๐‘“๐‘Ž๐‘ก๐‘ก๐‘œ ๐‘Ž ๐ฟ๐‘œ๐‘ ๐‘Ž๐‘›๐‘›๐‘Ž ๐‘ข๐‘ก๐‘–๐‘™๐‘–๐‘ง๐‘ง๐‘Ž๐‘›๐‘‘๐‘œ ๐‘ข๐‘› ๐‘ ๐‘–๐‘ ๐‘ก๐‘’๐‘š๐‘Ž ๐‘‘๐‘– ๐‘–๐‘›๐‘ก๐‘’๐‘™๐‘™๐‘–๐‘”๐‘’๐‘›๐‘ง๐‘Ž ๐‘Ž๐‘Ÿ๐‘ก๐‘–๐‘“๐‘–๐‘๐‘–๐‘Ž๐‘™๐‘’ ๐‘๐‘Ž๐‘๐‘Ž๐‘๐‘’ ๐‘‘๐‘– ๐‘Ž๐‘›๐‘Ž๐‘™๐‘–๐‘ง๐‘ง๐‘Ž๐‘Ÿ๐‘’ ๐‘– ๐‘ก๐‘’๐‘ ๐‘ก๐‘– ๐‘‘๐‘’๐‘”๐‘™๐‘– ๐‘Ž๐‘Ÿ๐‘ก๐‘–๐‘๐‘œ๐‘™๐‘– ๐‘ ๐‘๐‘–๐‘’๐‘›๐‘ก๐‘–๐‘“๐‘–๐‘๐‘– ๐‘๐‘ข๐‘๐‘๐‘™๐‘–๐‘๐‘Ž๐‘ก๐‘– ๐‘›๐‘’๐‘™๐‘™โ€™๐‘ข๐‘™๐‘ก๐‘–๐‘š๐‘œ ๐‘Ž๐‘›๐‘›๐‘œ ๐‘ ๐‘ข๐‘™ ๐ถ๐‘œ๐‘ฃ๐‘–๐‘‘. ๐ผ๐‘™ ๐‘ ๐‘–๐‘ ๐‘ก๐‘’๐‘š๐‘Ž โ„Ž๐‘Ž ๐‘Ž๐‘›๐‘Ž๐‘™๐‘–๐‘ง๐‘ง๐‘Ž๐‘ก๐‘œ ๐‘™๐‘Ž ๐‘๐‘’๐‘™๐‘™๐‘’๐‘ง๐‘ง๐‘Ž ๐‘‘๐‘– 240.000 ๐‘Ž๐‘Ÿ๐‘ก๐‘–๐‘๐‘œ๐‘™๐‘– ๐‘ ๐‘๐‘–๐‘’๐‘›๐‘ก๐‘–๐‘“๐‘–๐‘๐‘–, ๐‘–๐‘›๐‘๐‘Ÿ๐‘œ๐‘๐‘–๐‘Ž๐‘ก๐‘œ ๐‘™๐‘’ ๐‘–๐‘›๐‘“๐‘œ๐‘Ÿ๐‘š๐‘Ž๐‘ง๐‘–๐‘œ๐‘›๐‘– ๐‘“๐‘Ÿ๐‘Ž ๐‘‘๐‘– ๐‘™๐‘œ๐‘Ÿ๐‘œ ๐‘’ ๐‘’๐‘™๐‘Ž๐‘๐‘œ๐‘Ÿ๐‘Ž๐‘ก๐‘œ ๐‘‘๐‘’๐‘™๐‘™๐‘’ ๐‘–๐‘๐‘œ๐‘ก๐‘’๐‘ ๐‘– ๐‘โ„Ž๐‘’ ๐‘ ๐‘œ๐‘›๐‘œ ๐‘๐‘œ๐‘– ๐‘ ๐‘ก๐‘Ž๐‘ก๐‘’ ๐‘๐‘œ๐‘›๐‘ฃ๐‘Ž๐‘™๐‘–๐‘‘๐‘Ž๐‘ก๐‘’ ๐‘‘๐‘Ž ๐‘ข๐‘›๐‘Ž ๐‘ ๐‘’๐‘๐‘œ๐‘›๐‘‘๐‘Ž ๐‘Ž๐‘›๐‘Ž๐‘™๐‘–๐‘ ๐‘– ๐‘“๐‘Ž๐‘ก๐‘ก๐‘Ž ๐‘‘๐‘Ž๐‘– ๐‘Ÿ๐‘–๐‘๐‘’๐‘Ÿ๐‘๐‘Ž๐‘ก๐‘œ๐‘Ÿ๐‘– ๐‘ ๐‘ข ๐‘ข๐‘› ๐‘›๐‘ข๐‘š๐‘’๐‘Ÿ๐‘œ ๐‘Ÿ๐‘–๐‘ ๐‘ก๐‘Ÿ๐‘’๐‘ก๐‘ก๐‘œ (3.000) ๐‘‘๐‘– ๐‘Ž๐‘Ÿ๐‘ก๐‘–๐‘๐‘œ๐‘™๐‘–. ๐ฟ๐‘Ž ๐‘Ÿ๐‘–๐‘ ๐‘๐‘œ๐‘ ๐‘ก๐‘Ž, ๐‘ ๐‘œ๐‘Ÿ๐‘๐‘Ÿ๐‘’๐‘›๐‘‘๐‘’๐‘›๐‘ก๐‘’, ๐‘’ฬ€ ๐‘โ„Ž๐‘’ ๐‘™๐‘Ž ๐‘š๐‘œ๐‘™๐‘’๐‘๐‘œ๐‘™๐‘Ž ๐‘– ๐‘๐‘ข๐‘– ๐‘™๐‘–๐‘ฃ๐‘’๐‘™๐‘™๐‘– ๐‘๐‘Ÿ๐‘’๐‘‘๐‘–๐‘๐‘œ๐‘›๐‘œ ๐‘š๐‘’๐‘”๐‘™๐‘–๐‘œ ๐‘‘๐‘– ๐‘Ž๐‘™๐‘ก๐‘Ÿ๐‘’ ๐‘–๐‘™ ๐‘Ÿ๐‘–๐‘ ๐‘โ„Ž๐‘–๐‘œ ๐‘‘๐‘– ๐ถ๐‘œ๐‘ฃ๐‘–๐‘‘ ๐‘”๐‘Ÿ๐‘Ž๐‘ฃ๐‘’ ๐‘’ฬ€ ๐‘–๐‘™ ๐‘”๐‘™๐‘ข๐‘๐‘œ๐‘ ๐‘–๐‘œ.
๐‘†๐‘’๐‘š๐‘๐‘™๐‘–๐‘๐‘’? ๐‘๐‘–๐‘’๐‘›๐‘ก๐‘’ ๐‘Ž๐‘“๐‘“๐‘Ž๐‘ก๐‘ก๐‘œ...
ย 
Livelli elevati di glucosio nel sangue (la glicemia) si osservano tipicamente nei pazienti diabetici, nei quali spesso il Covid si manifesta con forme gravi. Ma non solo, la ricerca ha messo in evidenza che anche alterazioni modeste della glicemia possono essere associate a rischio Covid. Associazione fra due eventi non vuole dire causalitร . Ma lโ€™enorme mole di dati analizzati prova che fra glucosio elevato e rischio Covid esiste un nesso causale. Per capire il perchรฉ di questa conclusione occorre analizzare uno ad uno gli eventi biochimici indotti dallโ€™elevazione della glicemia.
Una prima cosa da chiarire: con lโ€™etร  i livelli di glicemia a digiuno tendono a salire in modo lineare, a partire dai 30 anni. Lโ€™aumento del rischio Covid non รจ perรฒ cosรฌ lineare perchรฉ subisce una brusca accelerazione dopo i 60 anni. Se si scava un po' si scopre che il parametro che subisce unโ€™impennata dopo i 60 anni รจ la glicemia โ€œpost-prandialeโ€ (quella che si misura dopo un pasto o dopo un carico di glucosio fatto in Ospedale). Le curve della glicemia post prandiale e quella dei casi di Covid grave sono praticamente parallele. Il motivo รจ legato al fatto che i livelli di glicemia dopo un pasto offrono una misura della capacitร  del nostro organismo di controllare il metabolismo del glucosio producendo lโ€™Insulina. Ne segue, come suggerito dagli autori della ricerca, che il test migliore per valutare il rischio Covid รจ lโ€™insulinemia (il livello di insulina nel sangue). Elaborando con un semplice algoritmo il rapporto insulina-glicemia si ottiene un indice, chiamato HOMA, che ci dice sostanzialmente se abbiamo ancora sufficienti scorte di insulina per controllare la glicemia. E se la risposta รจ positiva, possiamo stare relativamente tranquilli. Ovviamente tutto dipende da quanto virus abbiamo la sfortuna di incontrare. Ma torniamo su questo fra poco.
๐‘ƒ๐‘’๐‘Ÿ๐‘โ„Ž๐‘’ฬ ๐‘’ฬ€ ๐‘š๐‘œ๐‘™๐‘ก๐‘œ ๐‘–๐‘š๐‘๐‘œ๐‘Ÿ๐‘ก๐‘Ž๐‘›๐‘ก๐‘’ ๐‘๐‘œ๐‘›๐‘ก๐‘Ÿ๐‘œ๐‘™๐‘™๐‘Ž๐‘Ÿ๐‘’ ๐‘™๐‘Ž ๐‘”๐‘™๐‘–๐‘๐‘’๐‘š๐‘–๐‘Ž? Per una lunga serie di motivi.
๐‘ท๐’“๐’Š๐’Ž๐’: tutti i virus hanno bisogno del glucosio per replicare e hanno sviluppato, chi piรน chi meno, sistemi molto intelligenti per deviare il metabolismo della cellula verso la โ€œglicolisiโ€, il processo che permette di generare energia utilizzando il glucosio come fonte principale. Se riduci lโ€™accesso al glucosio blocchi la loro capacitร  di replicarsi
๐‘บ๐’†๐’„๐’๐’๐’…๐’: quando un virus si riproduce inserisce nella cellula il codice genetico che detta la sequenza di aminoacidi con i quali la cellula costruisce le sue proteine. Ma, dopo averle costruite, la cellula si affretta ad aggiungere alle proteine un numero variabile e tipi variabili di zuccheri in un processo chiamato โ€œglicazioneโ€. Nel caso del SARS-CoV-2 gli zuccheri vengono aggiunti a quelle parti della proteina Spike che sono il bersaglio degli anticorpi neutralizzanti. Piรน zuccheri si attaccano meno gli anticorpi funzionano perchรฉ il loro bersaglio sono gli aminoacidi della Spike e non i suoi zuccheri. In altre parole, gli zuccheri fanno da scudo contro gli anticorpi. Non solo, alcuni zuccheri hanno la specifica funzione di aumentare il legame della Spike al suo recettore. In conclusione: meno la Spike รจ glicosilata (meno zuccheri ha attaccati) e meglio รจ per noi.
๐‘ป๐’†๐’“๐’›๐’: il glucosio altera la prima linea di difesa contro il virus. Si chiama ASL (โ€œairway surface liquidโ€ = โ€œliquido di superficie delle vie aereeโ€). Eโ€™ un liquido fatto di grosse proteine chiamate โ€œmucineโ€ che creano una vera e propria barriera contro i virus. Quando i livelli di glucosio nel ASL si alzano la sua struttura si altera e perde la funzione protettiva. Non solo. Lโ€™ASL รจ ricco di altre proteine chiamate โ€œlectineโ€ che funzionano come dei veri e propri anticorpi naturali legando il virus e intrappolandolo. Il problema รจ che le lectine hanno una forte affinitร  per il glucosio e quando i livelli di glucosio aumentano, perdono di efficacia.
๐‘ธ๐’–๐’‚๐’“๐’•๐’: nel polmone sano, dietro lโ€™ASL si nascondono le prime cellule del sistema immunitario pronte a letteralmente โ€œmangiarsiโ€ il virus: i macrofagi. Per mangiarlo perรฒ si devono muovere. Ma quando i livelli di glucosio nel sangue aumentano, la loro capacitร  di muoversi viene compromessa. In altre parole, il glucosio indebolisce la prima linea di difesa immunitaria.
๐‘ธ๐’–๐’Š๐’๐’•๐’: livelli elevati di glucosio nel sangue creano dei veri e propri mostriciattoli chiamati โ€œAGEsโ€ (prodotti avanzati della glicazione). Altro non sono che proteine normali la cui funzione viene alterata dal glucosio creando i presupposti per una reazione infiammatoria a catena che danneggia il tessuto
๐‘บ๐’†๐’”๐’•๐’: il glucosio aumenta la capacitร  del virus di penetrare nella cellula. La modelizzazione del fenomeno fatta dai ricercatori mostra che questo effetto รจ tanto piรน evidente quando piรน bassa รจ la carica virale infettante. In altre parole, una persona con alta glicemia che incontra una persona che le trasmette poco virus ha la stessa probabilitร  di infettarsi di una persona con glicemia normale che viene infettata con una dose elevata di virus.
๐‘บ๐’†๐’•๐’•๐’Š๐’Ž๐’: quando il virus, avvantaggiato dal glucosio, sfonda le difese immunitarie, si trova nella situazione perfetta per scatenare la tristemente famosa โ€œtempesta citochinicaโ€, un susseguirsi di eventi che porta alla distruzione del tessuto polmonare. Livelli elevati di glucosio nel sangue la facilitano perchรฉ spostano tutte le reazioni immunitarie verso i fenomeni infiammatori gravi.
๐‘ถ๐’•๐’•๐’‚๐’—๐’: lโ€™80% dei pazienti con Covid grave hanno una microtrombosi vascolare che provoca ictus, infarto e embolie polmonari. Lโ€™iperglicemia รจ un fattore predisponente la microtrombosi.
Fermiamoci qui anche se la lista รจ lunga.
๐ถ๐‘œ๐‘ ๐‘Ž ๐‘“๐‘Ž๐‘Ÿ๐‘’? Siamo di fronte ad una ricerca che ha messo insieme i risultati di migliaia di altre ricerche in un'analisi molto complessa ma convincente. Come sempre in ricerca, le conclusioni dovranno essere confermate da studi randomizzati.
Eโ€™ perรฒ molto interessante leggere le conclusioni degli autori.
La ๐‘๐‘Ÿ๐‘–๐‘š๐‘Ž, come anticipato, รจ che un semplice dosaggio dellโ€™insulina nel sangue puรฒ essere molto indicativo del rischio di sviluppare un Covid grave a sua volta associato al rischio diabete/iperglicemia. Eโ€™ importante notare che la glicemia di per sรฉ non รจ un indice sufficientemente sensibile perchรฉ quando la troviamo elevata il danno รจ ormai fatto: il corpo non riesce piรน a controllarla perchรฉ ha esaurito la sua capacitร  di produrre insulina. Da qui la necessitร  di dosare sia la glicemia che lโ€™insulinemia nello stesso prelievo e elaborare lโ€™indice Homa.
La ๐‘ ๐‘’๐‘๐‘œ๐‘›๐‘‘๐‘Ž รจ che non รจ molto difficile correggere questi squilibri. Abbiamo giร  a disposizione per esempio farmaci come la metformina, impiegato da decenni nella terapia di prima intenzione del diabete e che รจ attualmente allo studio come farmaco โ€œanti-agingโ€ dove con questo termine si indica un farmaco capace di prevenire le condizioni patologiche tipiche della terza etร  che sono anche associate a Covid grave. Per avere dei dati conclusivi occorrerร  fare test clinici randomizzati su un numero importante di soggetti. Da notare che la metformina รจ un farmaco generico a basso costo e accessibile a tutti.
Non solo, conosciamo altre molecole di origine naturale che hanno effetti simili alla metformina. Una di queste รจ la berberina. Un altra molecola รจ il NAD che attiva le sirtuine, le molecole piรน importanti nel mantenimento dellโ€™equilibrio energetico e immunitario. Torneremo su queste molecole nei prossimi post.
La ๐‘ก๐‘’๐‘Ÿ๐‘ง๐‘Ž รจ che diventa sempre piรน importante agire sugli stili di vita con unโ€™alimentazione povera di zuccheri (in certi casi si puรฒ ricorrere alla dieta chetogenica) e con un'attivitร  fisica quotidiana moderata ma costante nel tempo.
La ๐‘ž๐‘ข๐‘Ž๐‘Ÿ๐‘ก๐‘Ž รจ che, posto che il miglior modo di prevenire la malattia รจ di vaccinarsi, la combinazione del vaccino con gli stili di vita corretti e il controllo della glicemia potrebbe ridurre o quasi annullare il rischio Covid anche contro le varianti che possono sfuggire al controllo del sistema immunitario. A questo proposito, una delle mutazioni piรน ricorrenti nelle varianti di SARS-CoV-2 inserisce un aminoacido che lega uno zucchero in piรน in un punto critico della Spike. Uno dei tanti trucchi utilizzati dal virus per sfuggire agli anticorpi.
Abbiamo parlato di associazione fra etร , glicemia e rischio Covid. Un anno fa avevamo parlato della differenza fra etร  cronologica ed etร  biologica. Eโ€™ oggi chiaro a tutti che unโ€™etร  cronologica di 70 o 80 anni non รจ di per sรฉ un fattore di rischio se ad essa corrisponde una etร  biologica piรน giovane. E uno dei sistemi piรน accurati di misurare lโ€™etร  biologica consiste nel misurare il livello di glicazione degli anticorpi. Anche gli anticorpi possono perdere di efficacia in base al livello di glicazione che aumenta con lโ€™etร .
Ritorneremo su questo argomento perchรฉ di grande attualitร .
Per chi desidera approfondire consiglio la lettura del lavoro originale del gruppo di Losanna sul sito di Frontiers dal titolo โ€œ๐ด ๐‘š๐‘Ž๐‘โ„Ž๐‘–๐‘›๐‘’-๐‘”๐‘’๐‘›๐‘’๐‘Ÿ๐‘Ž๐‘ก๐‘’๐‘‘ ๐‘ฃ๐‘–๐‘’๐‘ค ๐‘œ๐‘“ ๐‘กโ„Ž๐‘’ ๐‘Ÿ๐‘œ๐‘™๐‘’ ๐‘œ๐‘“ ๐‘๐‘™๐‘œ๐‘œ๐‘‘ ๐‘”๐‘™๐‘ข๐‘๐‘œ๐‘ ๐‘’ ๐‘–๐‘› ๐‘กโ„Ž๐‘’ ๐‘ ๐‘’๐‘ฃ๐‘’๐‘Ÿ๐‘–๐‘ก๐‘ฆ ๐‘œ๐‘“ ๐ถ๐‘œ๐‘ฃ๐‘–๐‘‘-19โ€ Logette et al Frontiers in Public Health July 2021 Vol9. Art: 695139.
ย 
๐‘ณ๐’†๐’ˆ๐’ˆ๐’†๐’๐’…๐’‚ ๐’‚๐’๐’๐’‚ ๐’‡๐’Š๐’ˆ๐’–๐’“๐’‚: una ricostruzione atomica della proteina Spike del Virus (in alto che esce dalla membrana del virus) nel momento in cui si lega al recettore ACE2 della cellula (in basso che esce dalla membrana della cellula). In verde e in blu i punti di contatto fra le due proteine. In giallo, viola e azzurro i vari tipi di zuccheri che vengono aggiunti alla proteina. Come si puรฒ vedere molto vicini al tallone di Achille del virus, quel pezzetto di proteina Spike senza il quale il virus non riesce ad agganciarsi alla cellula.
ย 

Questo sito fa uso di cookie, anche di terze parti
Proseguendo nella navigazione acconsenti all'uso di tali cookie. Leggi le nostre Cookies Policyย eย Privacy Policy